banner
Centro notizie
Esperienza impressionante nella progettazione grafica.

Le sfide aprono la strada al futuro della movimentazione dei materiali e della gestione delle scorte

Apr 13, 2023

C'è una citazione famosa ma apocrifa attribuita ad Abraham Lincoln che presumibilmente disse: "Dammi sei ore per abbattere un albero e trascorrerò le prime quattro ad affilare l'ascia". Anche se la maggior parte degli storici dubita che l’onesto Abe abbia mai pronunciato queste parole, questa intuizione è comunque un ottimo consiglio, soprattutto per i distributori LBM. In quest'epoca di sfide post-COVID-19, prezzi del legname alle stelle e una forza lavoro estremamente ridotta, è più importante che mai per il rivenditore di materiali da costruzione essere in grado di fare di più con meno dipendenti nel modo più efficiente. La soluzione? Moderni sistemi di movimentazione e stoccaggio dei materiali che riducono il trasferimento dei costi crescenti di materiali e manodopera all'acquirente finale.

Quando il COVID-19 ha iniziato a chiudere ampi segmenti delle imprese del paese, c’era il timore generale che il settore edile avrebbe subito una recessione simile a quella avvenuta durante la Grande Recessione del 2007-2009. Come è ormai evidente, un anno e mezzo dopo lo scoppio della pandemia, l’effetto reale è stato radicalmente diverso dalle aspettative. "COVID-19 ha avuto esattamente l'effetto opposto a quello che tutti pensavano", afferma Clint Darnell, vicepresidente di Sunbelt Rack/CT Darnell Construction. "I depositi di legname sono più attivi che mai in tutto il paese e stanno cercando di migliorare le loro strutture."

Sfortunatamente, i commercianti di LBM si trovano intrappolati in una tempesta perfetta caratterizzata da un aumento radicale della domanda di legname, da una diminuzione della forza lavoro e da un conseguente aumento alle stelle dei prezzi del legname. (La National Association of Home Builders stima che i prezzi del legname siano aumentati di oltre il 300% tra aprile 2020 e maggio 2021.)

Come spiega Chris Krauter, presidente di Krauter Auto-Stak, queste sfide rappresentano un importante stimolo per i concessionari LBM a sviluppare metodi per proteggere meglio il loro investimento in scorte e aumentare la loro capacità di ottenere di più con meno mani.

"Il COVID-19 è stato in grado di influenzare entrambe le estremità del ciclo economico, stimolando innanzitutto la domanda e contemporaneamente limitando l'offerta", spiega. "Il lato della domanda è stato sostenuto dai bassi tassi di interesse, dal boom del settore immobiliare e del miglioramento della casa, e probabilmente dallo sviluppo e dall'accettazione del lavoro casalingo. Il lato dell'offerta è stato ristretto dalle restrizioni alla casa imposte dal governo, la riluttanza iniziale dei produttori di legname a continuare le normali operazioni di produzione e la conseguente carenza di manodopera. Questo sviluppo comportamentale ha creato l'ambiente fertile per l'aumento parabolico dei prezzi del legname e di altre materie prime. Il risultato ora colloca il legname e prodotti da costruzione simili in una categoria ad alto valore La necessità di organizzare e proteggere meglio le scorte di legname non è mai stata così grande. Se si aggiunge la carenza di manodopera, che è diffusa in tutti i settori, si scopre che il miglioramento della movimentazione dei materiali tramite scaffalature ad alta densità, sistemi di stoccaggio del legname semiautomatici, e i macchinari consentono a meno personale di ottenere risultati migliori."

Negli anni passati, i concessionari LBM avrebbero potuto mostrare riluttanza a investire in scaffalature e attrezzature di movimentazione migliorate come soluzione per le sfide sopra menzionate, citando più comunemente l'investimento di capitale necessario rispetto a rendimenti più immediati. Ma secondo i produttori di movimentazione e stoccaggio dei materiali, la situazione sta cambiando in meglio. "Quelle barriere sono state abbattute ora", dice Darnell. "Non dobbiamo più affrontare queste sfide. Le persone stanno investendo nelle loro strutture per migliorarle." Chris Krauter è d'accordo. "Stiamo vedendo diminuire questa riluttanza, poiché la mancanza di manodopera e la necessità di migliorare la produttività stanno avendo la precedenza", afferma. "Ci sono diverse agenzie di finanziamento in grado di stipulare contratti di locazione di attrezzature con tariffe ragionevoli per un periodo da cinque a sette anni con un buyout di 1 dollaro per il possesso finale. Se un rivenditore LBM desidera preservare la propria capitale operativa, questa è una valida alternativa."

Ciò non significa, però, che siano sempre necessari grandi investimenti per migliorare l'efficienza. Spesso, un approccio più analitico è il primo passo migliore, quello che valuta l'efficienza delle opzioni di stoccaggio esistenti di un rivenditore LBM. "I costi e il processo di costruzione di nuovi edifici sono lunghi, mentre la capacità di migliorare la densità di stoccaggio e la produttività con un moderno sistema Auto-Stak consente di ottenere risultati positivi in ​​un arco di tempo molto più rapido", sottolinea Krauter. "Molte volte, i miglioramenti alle strutture esistenti possono essere un evento 'bollente', con un'interruzione minima delle operazioni in corso. Fai un passo indietro e guarda ogni angolo della struttura e determina se è completamente utilizzata."